Miglior power bank: guida all’acquisto (giugno 2023). Duracell power bank 20000mah

Miglior power bank: guida all’acquisto (giugno 2023)

Tremi all’idea di rimanere con lo smartphone scarico? Ogni volta che cerchi una presa per ricaricare il tuo smartphone o il tuo tablet, la trovi puntualmente occupata dai dispositivi di altre persone? Non ci sono dubbi, tu hai bisogno di un power bank.

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, i power bank sono delle batterie portatili che permettono di ricaricare dispositivi come smartphone, tablet e in alcuni casi perfino notebook (se equipaggiati con porte in formato USB-C) in qualsiasi luogo e qualsiasi circostanza. Possono essere di varie dimensioni, capacità e colorazioni e possono includere una o più porte USB per la ricarica dei dispositivi. Che ne dici se proviamo a scoprire, insieme, quali sono quelli più interessanti del momento? Ti va? Benissimo.

Qui sotto trovi una serie di spiegazioni che dovrebbero aiutarti a individuare il miglior power bank per le tue esigenze e, cosa forse ancora più importante, un elenco di power bank tra quelli che attualmente offrono il miglior rapporto tra qualità e prezzo. Indipendentemente dal modello di smartphone o tablet in tuo possesso, sono sicuro che riuscirai a trovare una batteria adatta a te e a metterti alle spalle la paura di rimanere con i tuoi dispositivi scarichi!

Indice

  • Capacità
  • Forma, dimensioni e peso
  • Porte e potenza
  • Supporto QuickCharge
  • Indicatori LED e torcia

Quale power bank comprare

A questo punto direi di non perderci più in chiacchiere e di vedere, insieme, quali sono le batterie portatili più interessanti del momento. Scommetto che non faticherai a trovarne qualcuna adatta a te!

  • Power Bank Charmast 10400mAh
  • AXNEB Power Bank 13800mAh
  • Power Bank INIU 10000mAh
  • iPosible Power Bank 26800mAh
  • VEGER Power Bank 20000mAh
  • VRURC Power Bank 20000mAh
  • INIU Power Bank 20000mAh
  • Power Bank FAHEFANA 10000 mah
  • Pxwaxpy Power Bank 10800mAh
  • Bogseth Power Bank 24000mAh

Il Power Bank 10400mAh di Charmast è un caricabatterie portatile USB C ideale per chi è sempre in movimento e necessita di una soluzione pratica ed efficiente per mantenere i propri dispositivi carichi. Questa batteria esterna, disponibile in colore nero, è compatibile con una vasta gamma di modelli di smartphone, tra cui iPhone, Samsung e Huawei.

Il design ultra sottile e le dimensioni ridotte (14.4 x 6.7 x 1.5 cm) rendono il Power Bank 10400mAh estremamente portatile e adatto a essere trasportato in tasca, borsetta o zaino. La capacità di 10400mAh garantisce diverse ricariche complete per i tuoi dispositivi: ad esempio, può caricare un iPhone 12 per 2.5 volte o un iPad mini per 1.2 volte.

Uno dei punti di forza di questo prodotto è la presenza di 2 ingressi (Micro USB / Type C) e 3 uscite (Dual USB/Type-C), che permettono di caricare contemporaneamente fino a tre dispositivi alimentati tramite USB e Type-C. Il Power Bank 10400mAh riconosce automaticamente il dispositivo collegato e ne ottimizza la velocità di ricarica, garantendo un’esperienza rapida e sicura.

Un’altra caratteristica interessante è il Display LED che mostra l’energia rimanente in percentuale, oltre alla tensione e intensità di corrente. Questo consente di avere sempre sotto controllo la capacità della batteria e di assicurarsi che i dispositivi siano sempre alimentati nei momenti critici.

La tecnologia avanzata della batteria ai polimeri e il sistema di protezione multiuso garantiscono un’esperienza d’uso sicura e affidabile. Il Power Bank 10400mAh è inoltre dotato di un cavo di carica Micro USB (20cm), un sacchetto da trasporto e una guida di benvenuto.

Power Bank 10400mAh, USB C Caricabatterie Portatile con LED Digitale D.

Power Bank 10400mAh, USB C Caricabatterie Portatile con LED Digitale D.

Il Power Bank AXNEB 13800mAh è un caricatore portatile ultra sottile e leggero, ideale per chi è sempre in movimento e necessita di mantenere i propri dispositivi sempre carichi. Grazie alla sua capacità di 13800mAh, questo power bank permette di ricaricare completamente un iPhone 14 per 2,5 volte, un iPad mini per 1,5 volte e un Samsung Galaxy S22 per 2,2 volte.

Una delle caratteristiche principali di questo prodotto è la presenza di ben 3 porte di uscita: due USB 2.1A e una PD 3.0A. La porta bidirezionale USB-C 25W PD e QC 4.0A consente di ricaricare rapidamente il tuo nuovo iPhone dallo 0 all’80% in soli 35 minuti, mentre le porte USB 2.1A garantiscono una ricarica completa del telefono in 1,5-2,5 ore.

Il Power Bank AXNEB è dotato anche di 2 porte di ingresso, una 3.0A PD e una USB 2.1A, che permettono di ricaricare la batteria stessa in tempi brevi: utilizzando l’ingresso PD di USB C, la carica completa avviene in 2,5-3 ore, mentre con un adattatore 5V/2.1A tramite Micro USB 2.1A occorrono circa 4-5 ore.

Il design di questo power bank include una pratica torcia LED, utile per la lettura, il campeggio e le emergenze, e un display LCD blu che consente di controllare facilmente la capacità della batteria e assicurarsi che i dispositivi siano sempre alimentati nei momenti critici.

Nella confezione troverai il power bank da 13800mAh, un cavo USB-C e il manuale d’uso. Il prodotto è coperto da una garanzia professionale e amichevole di 24 mesi, che garantisce un godimento duraturo del tuo acquisto.

AXNEB Power Bank 13800mAh,Ultra Sottile Leggero Caricatore Portatile.

AXNEB Power Bank 13800mAh,Ultra Sottile Leggero Caricatore Portatile.

Il Power Bank INIU Ultra Sottile Leggero 10000mAh è un caricatore portatile di alta qualità, ideale per chi è sempre in movimento e necessita di mantenere i propri dispositivi carichi e pronti all’uso. Questo power bank si distingue per il suo design ultra sottile e leggero, con un corpo di soli 0,5 pollici di spessore e un peso di 198 grammi, rendendolo estremamente pratico da trasportare in tasca o in borsa.

Una delle caratteristiche principali di questo power bank è la sua capacità di 10000mAh, che permette di ricaricare completamente più volte la maggior parte degli smartphone sul mercato, come iPhone 14, Samsung e Huawei. Inoltre, grazie alla sua doppia uscita 3A ad alta velocità, è possibile ricaricare rapidamente due dispositivi contemporaneamente, garantendo una carica fino al 78% in solo un’ora per un iPhone.

Il Power Bank INIU è dotato di una porta USB-C INGRESSOUSCITA, che lo rende compatibile con tutti i dispositivi dotati di cavi USB-C. Questa caratteristica lo colloca tra il 5% dei power bank sul mercato che offrono questa funzionalità, consentendo una maggiore versatilità nell’utilizzo del prodotto.

La sicurezza è una priorità per INIU, motivo per cui questo power bank è dotato di un sistema SmartProtect a 15 strati che elimina qualsiasi rischio di ricarica anormale, surriscaldamento e danni alla batteria dei dispositivi collegati. Inoltre, la marca INIU è sinonimo di qualità e affidabilità, con oltre 38 milioni di utenti in tutto il mondo che ne attestano l’efficacia.

Nella confezione del Power Bank INIU Ultra Sottile Leggero 10000mAh troverai il caricatore portatile, un cavo da USB A a USB C da 0,3 m/1 piede, una custodia da viaggio, il manuale dell’utente e una garanzia di rimborso di 30 giorni. Inoltre, INIU offre una garanzia di 3 anni leader del settore e supporto tecnico a vita, dimostrando la fiducia nella qualità del proprio prodotto.

Power Bank, INIU Ultra Sottile Leggero Powerbank 10000mAh Doppia Usc.

Powerbank da 10000mAh, Doppia Uscita 3A, Ricarica USB C, Sottile, Legg.

Il iPosible Power Bank 26800mAh è un caricatore portatile di alta qualità, dotato delle più recenti tecnologie di ricarica rapida PD3.0 e QC4.0. Questo dispositivo offre una capacità di 26800mAh, garantendo così una lunga durata della batteria per tutti i tuoi dispositivi elettronici.

Il power bank presenta un display LCD di nuova concezione che mostra il livello corrente della batteria e lo stato di ingresso e uscita, eliminando la necessità di indovinare quando è il momento di ricaricare. Grazie allo standard internazionale di sicurezza del trasporto aereo adottato, questo caricabatterie può essere portato a bordo senza problemi.

Una caratteristica importante del iPosible Power Bank è l’importazione dell’IC di controllo intelligente, che previene sovraccarico, sovratensione, sovracorrente e cortocircuito della banca di alimentazione. Inoltre, il power bank supporta la carica e la scarica simultanea, offrendo una maggiore comodità durante l’utilizzo.

Grazie alla combinazione delle tecnologie di ricarica veloce PD3.0 e QC4.0, il caricabatterie portatile iPosible è in grado di ricaricare rapidamente il tuo iPhone dallo 0 al 80% in soli 35 minuti, fornendo una velocità di ricarica tre volte superiore rispetto ai caricabatterie 1A originali. Inoltre, puoi caricare fino a tre dispositivi contemporaneamente, rendendo questo power bank estremamente versatile.

Il caricabatterie portatile PD3.0 è compatibile con una vasta gamma di dispositivi, non solo cellulari e tablet, ma anche dispositivi più piccoli come cuffie Bluetooth, fitness tracker e smartwatch. Questo lo rende un accessorio indispensabile per chiunque abbia bisogno di mantenere i propri dispositivi carichi durante gli spostamenti.

Nella confezione del iPosible Power Bank 26800mAh troverai il power bank stesso, un cavo Micro-USB e un manuale d’uso. La garanzia professionale e amichevole di 24 mesi assicura la durata del tuo acquisto e la soddisfazione del cliente.

iPosible Power Bank 26800mAh, 25W PD3.0QC4.0 Ricarica Rapida Caricato.

iPosible Power Bank 26800mAh 25W PD3.0QC4.0 Ricarica Rapida Caricator.

Il VEGER Power Bank 20000mAh è un caricatore portatile di alta qualità che offre una ricarica rapida e affidabile per i tuoi dispositivi mobili. Grazie alla sua potente capacità di 20000 mAh, questo power bank può caricare il tuo smartphone, tablet o altri dispositivi USB più volte, rendendolo perfetto per viaggi, escursioni e altre situazioni in cui potresti non avere accesso a una presa di corrente.

Una delle caratteristiche principali del VEGER Power Bank è la sua ricarica rapida da 22.5W, che utilizza i protocolli PD3.0 e QC4.0 per offrire velocità di ricarica fino a tre volte superiori rispetto ai caricabatterie standard da 5V/1A. Questo significa che puoi ricaricare i tuoi dispositivi molto più rapidamente, riducendo il tempo che passi ad aspettare che la batteria si carichi.

Il design compatto e leggero del VEGER Power Bank lo rende estremamente portatile. Con dimensioni di soli 10.8 x 45.7 x 2.8 cm e un peso di 302 grammi, può essere facilmente inserito in borse, zaini e persino nelle tasche delle giacche. Nonostante le sue dimensioni ridotte, il power bank offre una grande capacità di carica, garantendo che i tuoi dispositivi rimangano sempre alimentati.

Un’altra caratteristica utile del VEGER Power Bank è il suo display a LED integrato, che mostra il livello della batteria dallo 0% al 100%. Questo ti permette di sapere esattamente quanta energia rimane nel power bank, così puoi pianificare quando ricaricarlo.

Il VEGER Power Bank è dotato di tre uscite USB, tra cui una porta USB-C, che lo rende compatibile con una vasta gamma di dispositivi, tra cui iPhone 14/13/12, iPad, Samsung S22 S21, Huawei, Xiaomi e altri tablet. Inoltre, il power bank viene fornito con un cavo da USB A a USB C e istruzioni in italiano per aiutarti ad utilizzarlo correttamente.

VEGER Power Bank 20000mAh, 22.5W Caricatore Portatile Ricarica Rapida.

VEGER Mini Power Bank 20000mAh PD QC 3.0 22.5W Max Caricatore Portatil.

Il VRURC Power Bank 20000mAh è un caricatore portatile di alta qualità che offre una ricarica rapida e potente per i tuoi dispositivi. Grazie alla sua tecnologia avanzata, questo power bank supporta la ricarica rapida con Power Delivery (PD3.0) e Quick Charge (QC4.0), offrendo un’esperienza di ricarica ad alta velocità senza precedenti, ben 4 volte più veloce rispetto ai normali power bank.

Il VRURC Power Bank dispone di 3 ingressi (Micro/Type C/iPhone compatibile) e 4 uscite (1 Type C e 3 USB A), permettendoti di caricare fino a 4 dispositivi contemporaneamente. La sua capacità di 20000mAh garantisce una carica duratura per tutti i tuoi dispositivi, mentre il suo design compatto lo rende facile da trasportare in tasca, borsa o zaino.

Una caratteristica distintiva di questo power bank è il suo design unico con display LED accurato, che ti permette di conoscere facilmente lo stato della batteria e il livello di carica. L’accuratezza del display, che mostra il livello di carica da 0 a 100%, ti consente di sapere esattamente quanta batteria rimane disponibile. Inoltre, il fondo del power bank presenta un design unico per il cavo, che può essere utilizzato sia come cavo di ricarica sia come cordino, rendendo il dispositivo ancora più comodo da portare ovunque.

Il VRURC Power Bank è compatibile con una vasta gamma di modelli di telefono, tra cui Samsung e iPhone, ed è disponibile in un elegante colore nero. La sua funzione di ricarica rapida lo rende ideale per chi ha bisogno di una soluzione di ricarica veloce e affidabile mentre è in movimento.

Nella confezione del VRURC Power Bank 20000mAh troverai il power bank stesso, un cavo da USB C a USB C (20 cm), una borsa da viaggio, un manuale d’uso e un estrattore di schede SIM. Questo set completo ti offre tutto ciò di cui hai bisogno per sfruttare al meglio le potenti funzionalità di questo caricatore portatile.

VRURC Power Bank 20000mAh 22.5W Ricarica Rapida Mini Caricatore Portat.

VRURC Power Bank 20000mAh 22.5W Ricarica Rapida Mini Caricatore Portat.

Il INIU Power Bank è un caricatore portatile con una capacità di ben 20000mAh, ideale per ricaricare rapidamente e in modo sicuro i tuoi dispositivi elettronici. Questo powerbank è compatibile con una vasta gamma di modelli di telefono, tra cui iPhone, Samsung, Google, Huawei e Xiaomi, oltre a dispositivi come auricolari Airpods e Google Pixel Buds.

Una delle caratteristiche principali del INIU Power Bank è la sua ricarica rapida. Grazie all’uscita aggiornata da 22,5W e alle ultime tecnologie di ricarica rapida PD3.0 QC4.0, il tuo cellulare può essere caricato fino al 61% soltanto in 30 minuti. Inoltre, questo powerbank è in grado di caricare il tuo iPad Pro fino al 34% in 30 minuti, offrendo una velocità di ricarica superiore rispetto alla maggior parte delle batterie portatili sul mercato.

Il INIU Power Bank è dotato di un ingresso uscita USB C della versione 2023, che si adatta perfettamente ai nuovi iPhone, iPad e tutti i dispositivi USB-C in arrivo. Con una porta USB-C e due porte USB integrate, questo caricabatterie portatile può caricare TRE dispositivi contemporaneamente, permettendoti di condividere l’alimentazione portatile con famiglia e amici.

Un altro vantaggio del INIU Power Bank è la sua capacità di ricaricare anche piccoli dispositivi, come Airpods, cuffie Bluetooth, tracciatori fitness e orologi intelligenti. Molti power bank sul mercato non sono in grado di caricare dispositivi a bassa corrente, ma INIU ha risolto questo problema.

Inoltre, il INIU Power Bank è dotato di una torcia, che può essere utile in situazioni di emergenza o quando hai bisogno di un po’ di luce extra. La composizione delle celle delle batterie è in polimero di litio, garantendo una maggiore durata e affidabilità.

Le dimensioni del prodotto sono 13.7L x 7l x 2.5Sp cm, con un peso di 410 grammi, rendendolo facile da trasportare e utilizzare ovunque tu ne abbia bisogno. Il marchio INIU è noto per la sua qualità e offre una garanzia di 3 anni leader del settore, dimostrando la fiducia nella durata e nelle prestazioni del loro prodotto.

INIU Power Bank, 22,5W Ricarica Rapida 20000mAh Caricatore Portatile P.

INIU Power Bank 225W Ricarica Rapida 20000mAh Caricatore Portatile PD3.

Il Power Bank 10000mAh di FAHEFANA è un caricatore portatile ultra leggero e sottile, perfetto per chi ha bisogno di energia extra per i propri dispositivi in viaggio o durante le giornate più impegnative. Con una capacità di 10000mAh, questo power bank è in grado di fornire energia sufficiente per ricaricare un iPhone almeno due volte.

Una delle caratteristiche principali di questo prodotto è la sua portabilità. Grazie allo spessore di soli 15mm e al peso di 210g, puoi facilmente infilare il power bank nella tasca del tuo vestito o persino agganciarlo a un libro senza alcun onere. Questa caratteristica lo rende ideale per chi cerca un caricabatterie portatile che non aggiunga peso inutile ai propri oggetti personali.

Il Power Bank 10000mAh di FAHEFANA offre anche tre uscite e doppio ingresso, permettendo di ricaricare fino a tre dispositivi contemporaneamente. Le porte USB C (5V/3A) e le due porte USB (5V/2A) supportano una ricarica rapida e sicura, grazie al potente chip intelligente che identifica i dispositivi e distribuisce automaticamente l’uscita di corrente per ottenere la massima velocità di ricarica. Inoltre, gli ingressi USB C e Mirco USB facilitano la ricarica del power bank stesso.

Questo power bank è ampiamente compatibile con vari dispositivi, tra cui telefoni cellulari, tablet, Airpods, cuffie wireless, smartwatch, ventole portatili e altoparlanti Bluetooth. Grazie all’aggiornamento del chip, il Power Bank 10000mAh di FAHEFANA è in grado di caricare anche dispositivi piccoli e a bassa potenza.

Infine, il potente sistema di batterie garantisce la sicurezza durante l’utilizzo del power bank. Il laboratorio FAHEFANA ha sviluppato un nuovo pacco batterie con un nuovo chip che monitora la corrente 80.000 volte al secondo, proteggendo da carica, scarica eccessiva e cortocircuito. Il power bank ha superato le certificazioni CE, FCC e altre certificazioni di sicurezza, dimostrando l’impegno del marchio nella tutela della sicurezza degli utenti.

Power Bank 10000 mah, Powerbank Ultra Leggero Sottile Caricatore Porta.

Power Bank 10000 mah Powerbank Ultra Leggero Sottile Caricatore Portat.

Il Pxwaxpy Power Bank 10800mAh è un caricabatterie portatile sottile e compatto, ideale per chi è sempre in movimento e necessita di una soluzione pratica ed efficiente per ricaricare i propri dispositivi. Grazie alle sue dimensioni ridotte e alla sua leggerezza, può essere facilmente inserito in qualsiasi tasca o borsa.

La capacità di 10800mAh garantisce un’ottima autonomia, permettendo di ricaricare la maggior parte dei telefoni da 1,5 a 2,5 volte. Il design innovativo prevede un ingresso e un’uscita USB C, soddisfacendo le esigenze degli utenti che utilizzano cavi dati USB-C. Inoltre, il power bank è dotato di 3 uscite, consentendo di caricare fino a 3 dispositivi contemporaneamente.

Una caratteristica interessante di questo prodotto è la presenza di una torcia elettrica, che può risultare molto utile in situazioni di emergenza o durante viaggi e campeggi. Per attivarla, basta premere a lungo il pulsante on/off.

Il display LED digitale mostra con precisione la percentuale di carica rimanente, fornendo informazioni dettagliate sul livello di energia del power bank. Questo aspetto è particolarmente apprezzabile rispetto ai tradizionali indicatori a 4 punti LED, che offrono un’indicazione meno precisa.

La sicurezza e l’affidabilità sono garantite dall’utilizzo di materiali di alta qualità e batterie ai polimeri di litio, oltre che da standard di progettazione ad alta precisione e rigorosi test di sicurezza. Il power bank Pxwaxpy è quindi un prodotto affidabile e sicuro per la ricarica dei tuoi dispositivi.

Nella confezione troverai il power bank 10800mAh USB C, un cavo USB C e il manuale di istruzioni. Il brand Pxwaxpy offre inoltre una garanzia di 3 anni e un servizio post-vendita amichevole e disponibile 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Pxwaxpy Power Bank 10800mAh, Sottile Compatto Caricabatterie Portati.

Pxwaxpy Power Bank 10800mAh Sottile Compatto Caricabatterie Portatil.

Il Power Bank 24000mAh di Bogseth è un caricabatterie portatile potente e versatile, ideale per chi ha bisogno di energia extra per i propri dispositivi elettronici durante viaggi, festival o semplicemente nella vita quotidiana. Con una capacità di ben 24000mAh, questo power bank garantisce una carica sufficiente per alimentare i tuoi dispositivi in qualsiasi situazione.

Una delle caratteristiche principali di questo prodotto è il suo display LED intelligente, che ti permette di conoscere lo stato della batteria del tuo dispositivo in qualsiasi momento premendo il pulsante di accensione. Inoltre, il power bank è dotato di una pratica torcia a LED, utile in caso di emergenze o attività all’aperto.

La compatibilità universale è un altro punto di forza di questo caricabatterie portatile: è infatti compatibile con tutti i prodotti tramite cavo di ricarica USB, inclusi telefoni cellulari iPhone e Android, tablet e altri dispositivi USB. Il pacco batteria esterno identifica e cambia automaticamente la corrente di carica a seconda dei dispositivi, proteggendoli da corrente eccessiva, surriscaldamento e sovraccarico.

Il Power Bank 24000mAh offre anche la possibilità di effettuare una ricarica rapida grazie alle uscite PD 3.0 e QC 3.0, fornendo la potenza più veloce possibile per il tuo dispositivo con un massimo di 22,5W. Con le sue tre prese, potrai caricare più dispositivi contemporaneamente, condividendo il power bank con amici e familiari.

Nella confezione troverai il PD 22.5W power bank slim 24000mAh, un cavo Micro USB e il manuale utente. Il prodotto è coperto da una garanzia di 24 mesi e il servizio post-vendita è sempre disponibile per risolvere eventuali problemi o domande.

Power Bank 24000mAh con 3 Uscite e 2 Ingressi Ricarica Rapida 22.5W Ca.

Come scegliere un power bank

Come appena accennato, i power bank si possono distinguere per capacità, dimensioni, peso e numero – nonché tipo – di porte integrate. Per individuare quello più adatto alle tue esigenze devi, dunque, prendere un minimo di confidenza con le loro caratteristiche tecniche e imparare a distinguerle in maniera corretta. Ti assicuro che è molto più facile di quello che pensi, trovi spiegato tutto qui sotto.

Capacità

La capacità dei power bank si calcola in milliampereora (mAh), proprio come quella delle batterie di smartphone e tablet. Ma cos’è un milliampereora? Te lo spiego subito.

Come facilmente intuibile anche dal suo nome, il milliampereora è la millesima parte di un ampere/ora, l’unità di misura che viene usata per indicare il numero di ampere (che è l’unità di misura dell’intensità di corrente elettrica) che passa attraverso un dispositivo ogni ora.

Chiaro questo concetto base, per individuare il power bank più adatto alle tue esigenze devi scoprire qual è la capacità della batteria che intendi ricaricare, quindi della batteria del tuo smartphone o del tuo tablet: si tratta di un valore che puoi trovare facilmente effettuando una ricerca su Google. Attenzione però, il numero di mAh indicato nei power bank non va rapportato direttamente a quello delle batterie di smartphone e tablet, in quanto viene espresso quasi sempre sulla base di una tensione di 3.7V, che è il voltaggio della batteria, e non sulla tensione di 5V, che invece è il voltaggio usato per la ricarica di smartphone, tablet e altri device.

In poche parole, se trovi un power bank da 10.000 mAh e il tuo smartphone ha una batteria da 3.000 mAh, non potrai fare tre ricariche complete del device, ma di meno (poco più di due). Dal valore dei mAh di un power bank devi sempre togliere un 20-30% per ottenere la capacità reale di quest’ultimo. Per essere ancora più precisi, per scoprire il “vero” amperaggio di un power bank devi calcolare 3.7 [numero dei mAh] / 5. In questo otterrai un valore di mAh “compatibile” con quello del tuo smartphone o del tuo tablet e quindi potrai orientarti meglio nell’acquisto del power bank.

In alcuni casi, la capacità dei power bank viene espressa in watt-ora (Wh). Per ricavare il valore di Wh compatibile con quello di smartphone e tablet, bisogna dividere il valore per 5 (cioè 5V): [numero Wh]/5.

Purtroppo i produttori di power bank non sempre indicano se la capacità delle loro batterie viene espressa sulla base di una tensione di 3.7V o sulla base di una tensione di 5V. Per risolvere questo dubbio, bisogna informarsi autonomamente leggendo recensioni online, commenti degli utenti ed effettuando ricerche online su siti terzi.

Ovviamente, a una maggiore capacità dei power bank equivale anche un allungamento dei tempi di caricamento di questi ultimi, quindi se acquisterai un power bank molto capiente preparati a spendere tanto tempo per caricarlo!

Forma, dimensioni e peso

I power bank possono avere diversi form factor: ci sono quelli a forma di rossetto, quelli rettangolari spessi poco più di una carta di credito, quelli più robusti e capienti che potremmo definire come delle “scatolette”, e l’elenco potrebbe andare avanti a lungo. Devi solo scegliere in base alle tue preferenze.

Il discorso è diverso per quanto concerne peso e dimensioni. Come facilmente intuibile, i power bank più grandi e più pesanti sono quelli che permettono di dare una carica maggiore ai propri dispositivi. Questo significa che se hai bisogno di un power bank da usare in viaggio (o comunque in situazioni in cui starai molto a lungo senza la disponibilità di prese elettriche), devi mettere da parte la portabilità, la leggerezza e devi pensare unicamente al numero dei mAh: potresti aver bisogno di effettuare più cariche complete a smartphone e tablet, e questo è fattibile solo con batterie dall’amperaggio elevato.

Se, invece, hai bisogno di una batteria da tenere sempre in tasca per dare una “botta di vita” ai tuoi device nelle situazioni d’emergenza, tralascia pure il numero dei mAh e acquista un power bank estremamente compatto e sottile da tenere nella tasca dei pantaloni senza fastidi.

Tieni in considerazione anche i materiali costruttivi e la resistenza del power bank ad acqua, urti e polvere. Se ti trovi spesso in situazioni “estreme” o che, comunque, possono risultare pericolose per la salute dei dispositivi elettronici, acquista un power bank rivestito in modo tale da resistere a cadute in acqua, schizzi, cadute e quant’altro.

Nelle situazioni estreme (o in banali campeggi) possono tornare utili anche i power bank a energia solare, i quali includono dei pannelli solari grazie ai quali riescono a ricaricarsi senza l’ausilio della presa elettrica. In maniera molto lenta, ma ci riescono!

Porte e potenza

Come detto anche in precedenza, i power bank possono essere equipaggiati con un numero variabile di porte. Quelli con una porta sola permettono di caricare un solo dispositivo alla volta, quelli con più porte permettono di ricaricare più dispositivi alla volta, ma ci sono anche tante altre differenze di cui bisogna tener conto.

Innanzitutto, bisogna dire che le porte possono essere di input o di output: quelle di input permettono di caricare il power bank stesso. Quelle di output, invece, sono quelle a cui bisogna collegare i dispositivi da ricaricare (smartphone, tablet ecc.).

Bisogna poi fare i conti con il formato delle porte. La maggior parte dei power bank offre porte di tipo USB A (quindi di tipo USB standard) attraverso le quali ricaricare i più comuni modelli di smartphone e tablet. Poi ci sono le porte microUSB, che spesso vengono usate per la ricarica dei power bank stessi, e le porte USB Type-C, che invece vengono usate per ricaricare alcuni modelli di smartphone, computer portatili (es. i MacBook) e console per videogiochi (es. Nintendo Switch) di ultima generazione.

Un capitolo a parte meritano le porte Lightning di Apple, che non servono per ricaricare iPhone e iPad (quelli si possono ricaricare normalmente con qualsiasi porta USB in formato standard) ma, se presenti, permettono di ricaricare il power bank usando lo stesso cavo utilizzato per gli iDevice (quindi inserendo la presa Lightning nel power bank e la presa USB che c’è sull’altro capo del cavo nel caricatore collegato alla presa elettrica).

Prima abbiamo accennato all’energia erogata dal power bank. Ebbene, devi sapere che ciascuna porta di un power bank può erogare un quantitativo di energia differente. Questa energia viene misurata in Ampere (A) e influisce sui tempi di caricamento dei dispositivi. Ad esempio, ci sono porte da 1A che caricano i dispositivi a una certa velocità e porte da 2.1A o 2.4A che caricano i dispositivi in maniera più rapida, in quanto riescono ad erogare un quantitativo maggiore di energia verso questi ultimi.

Affinché la ricarica sia effettivamente più rapida, però, anche il dispositivo di destinazione deve essere compatibile con il livello di potenza del power bank. In altre parole: se hai uno smartphone che supporta la carica fino a 1A e lo colleghi a una porta da 2.1A o 2.4A, non si caricherà più velocemente perché assimilerà energia sempre a 1A (e questo gli permetterà anche di non danneggiarsi, in quanto limiterà automaticamente il quantitativo di energia da assorbire e non andrà a sovraccaricare la batteria). Al contrario, se hai uno smartphone che supporta la carica a 2.1A o 2.4A e lo colleghi a una porta 1A la carica sarà più lenta di quella fornita dal caricatore standard del telefono.

Altra cosa importante da sapere è che nei power bank equipaggiati con più porte, se si utilizzano due o più porte in contemporanea, la potenza complessiva di output viene suddivisa tra queste ultime. Ciò significa che se compri un power bank in grado di erogare una potenza complessiva di 4A e colleghi ad esso più dispositivi in contemporanea, l’energia verrà suddivisa tra le varie porte (es. 2A su due porte o 1A su quattro porte).

Per quanto concerne i sovraccarichi, non ti preoccupare: ormai tutti i power bank dispongono di un sistema di sicurezza che interrompe l’erogazione di energia in caso di sovraccarico o cortocircuito. Inoltre il rischio di sovraccarichi è molto limitato in quanto i power bank riescono a “riconoscere” automaticamente i device collegati alle loro porte ed erogano un quantitativo di energia adeguato alla loro ricarica senza mai superarlo.

Supporto QuickCharge

Rimanendo in tema di energia erogata, ti segnalo che se hai uno smartphone Android dotato di tecnologia QuickCharge di Qualcomm e vuoi ricaricarlo alla massima velocità possibile, devi acquistare un power bank dotato del supporto a tale tecnologia.

Non sai di cosa sto parlando? In questo caso non dovresti aver bisogno di un power bank con supporto QuickCharge. In ogni caso si tratta di una tecnologia proprietaria di Qualcomm (nota azienda produttrice di processori per smartphone) che, tramite un sistema di voltaggi e amperaggi dedicati gestiti dal processore, permette un caricamento molto veloce del telefono.

È bene sottolineare che esistono più generazioni di QuickCharge (es. QuickCharge 3.0 e QuickCharge 2.0), quindi cerca di acquistare un power bank in grado di sfruttare appieno la generazione di QuickCharge disponibile sul tuo smartphone. Se hai dubbi circa la generazione di QuickCharge usata dal tuo smartphone, acquista un power bank che supporta la versione più recente di questa tecnologia: la retro-compatibilità con le versioni precedenti è sempre garantita.

Indicatori LED e torcia

Un dettaglio a cui non tutti pensano ma che può rivelarsi fondamentale nell’utilizzo quotidiano di un power bank è la presenza di un indicatore LED per conoscere il livello della carica residua. Soprattutto nei power bank più capienti, sapere il livello di carica residua può essere importante, quindi un indicatore LED è proprio quello che ci vuole.

Altra caratteristica che può avere la sua utilità è la torcia, che molti power bank integrano e permettono di usare sfruttando la carica residua presente nella batteria.

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d’Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.

Articoli Consigliati

  • Come scegliere power bank
  • Migliori power bank solari: guida all’acquisto
  • Power Bank: come funziona
  • Migliori batterie ricaricabili: guida all’acquisto
  • Migliori caricabatterie: guida all’acquisto
  • Come caricare power bank
  • Homepage
  • Chi è Salvatore Aranzulla
  • Iscrizione alla newsletter
  • Contatti
  • Pubblicità
  • Offerte di lavoro
  • Privacy policy
  • Cookie policy
  • Preferenze privacy
  • © Aranzulla Srl a socio unico. Piazza della Repubblica 10. 20121 Milano (Mi). CF e P.IVA: 08200970963. N. REA: Mi 2009810. C.S.: 10.000,00 € i.v.

How to Use a Power Bank: Here’s Everything You Need to Know

You know that anxious feeling when the “low battery” notification pops up on your screen? There’s something about it that can send your mind into a tailspin. Even worse, sometimes you don’t have your charger, and you’re nowhere near an outlet! Luckily, there’s a handy tool out there to keep you fully charged: the power bank. If you’re looking to learn the basics of power banks, you’ve come to the right place. Let’s get right into it!

How to Charge a Power Bank Top

Charging a power bank is pretty straightforward, especially since most of them come with instruction manuals. However, if yours didn’t come with one, you can still charge it without breaking a sweat!

Here is the best way to charge a power bank:

  • Attach the cable to the power bank.
  • Connect the other side of the cable to your power source.
  • Your power bank should begin charging.
  • Once charged, unplug the power bank from the wall and your phone.
  • Step 1: Attach the Cable Attach the cable that came with your power bank to the device itself. Most of the time, the port that connects to your power bank is a micro USB.
  • Step 2: Plug Into Power Source Next, plug in the other side of the cable (usually a standard USB) into your wall plug or your computer. Some wall outlets even have USB ports built in, so if you have one of those nearby, you won’t need a wall adapter!
  • Step 3: Start Charging Your power bank should start charging. If it has an indicator light, keep a close eye on it. Once it is fully charged, all the indicator lights will illuminate.
  • Step 4: Unplug the Charger Unplug the charger from the wall or your computer once all indicator lights are illuminated.

How Often Should You Charge a Power Bank? Top

A general rule of thumb is that the more you charge your power bank, the shorter the lifespan of the device. You should charge your power bank only as often as is necessary. If you use your power bank sparingly, at least charge it once every 3 months to keep the battery active.

Can I Use My Phone While Charging? Top

There shouldn’t be any harm in using your cell phone while it is charging. You may notice your phone getting a bit warm, but this is expected. It’s worth noting, however, that using your phone while it is charging may not result in a 100% charged battery since you are actively using the power source before the charge is complete. If you want your cell phone to be fully charged, it’s best to leave it alone while it powers up!

Why Do Some Power Banks Take Longer to Charge? Top

Some power banks take longer to charge because larger batteries have a bigger capacity to store energy. For example, a high capacity power bank with 20,000 mAh can take up to 40 hours to charge fully. Smaller power banks with 4,000 mAh may only take a couple hours to charge.

Think of it like a shot glass versus a tall drinking glass. It’s going to take a lot longer for a drinking glass to fill with water than it will for the shot glass!

How Long Should You Charge a Power Bank? Top

You should only charge your power bank for the amount of time it takes for it to get a full battery. Once the device is fully charged, you should unplug it from the power source. You can check the user manual to find out how your power bank indicates it has been fully charged, but most of them have some sort of light that shows the amount of power left in the battery.

The amount of time it takes for a power bank to reach its full capacity varies depending on the type. A heavy-duty power bank will take longer to charge than a smaller one. Generally speaking, it takes between 1 to 2 hours for a power bank to become fully charged!

Did You Know?

There are super powerful power banks on the market that allow you to power larger devices like televisions, curling irons, and oscillating fans!

Can I Charge My Power Bank Overnight? Top

You should avoid charging your power bank overnight whenever possible. It is unlikely to cause significant damage, but there is still a chance it could reduce the lifespan of your battery over time.

For lower-quality power banks, leaving your power bank plugged in after it is fully charged can cause overheating, especially if they are left to charge in direct sunlight. The safest option is to always unplug your power bank once it has reached full capacity!

How Can You Make Your Phone Charge Faster? Top

If you ever find yourself in need of a quick battery charge for your smartphone, there are a few steps you can take to make your phone charge faster. Always make sure your charging cables are plugged all the way in and your power bank has enough power to charge your phone.

Here are some tips to make your phone charge faster:

  • Turn on airplane mode
  • Don’t use your phone while charging
  • Turn your phone off
  • Use a high-capacity power bank
  • Don’t use a wireless charger

Turn on Airplane Mode

Putting your phone on airplane mode is a surefire way to reduce charging time. This is because the setting turns off your phone’s Wi-Fi, Bluetooth, and cellular capabilities, which are all settings that drain your power! When your device is on airplane mode, it’s consuming less power, which makes for a quicker charge.

Don’t Use Your Phone While Charging

Using your phone while it’s charging is going to increase the amount of time it takes for your battery to be fully powered. It may be difficult to resist the urge to send that text message or check Instagram, but it’s worth the sacrifice if you want your phone to be fully charged!

miglior, power, bank, guida

Turn Your Phone Off

This strategy works similar to airplane mode because it turns off all the components in your phone that would otherwise be using your battery. When your phone is powered off, it’s able to reach a full charge much faster. Keeping your phone on while it’s charging is like trying to sleep while you’re hungry or thirsty—it’s going to be much more difficult!

Use a High-Capacity Power Bank

Some power banks are more powerful than others. The heavy-duty ones are going to make your phone charge much faster than the smaller ones! However, not all phones can handle a high-powered portable charger. It’s best to contact the manufacturer of your cell phone to see what they recommend. Charging your battery with too much power is never a good idea!

Don’t Use a Wireless Charger

Wireless chargers are a genius invention, but they’re not the best option if your goal is to charge your phone quickly. Plugging your phone in directly to a power bank or outlet is the quickest way to bring it back to life because it’s directly connected to the power source!

At the end of the day, any way you can prevent your phone from using battery while charging will ultimately help it charge faster! You might also notice your phone charging slowly with a low-capacity power bank. Be sure that your phone and power bank are compatible for the most efficient charging.

How Long Do Power Banks Last? Top

The amount of time a power bank lasts varies from product to product, but on average, a power bank should last at least a couple hundred charging cycles.

If you use your power bank frequently, you’re going to consume more charging cycles than someone who only uses their power bank occasionally. There are more durable power banks out there than can last upwards of 1,000 charging cycles, but most of the smaller ones on the market have a lifespan of 200 or 300 cycles. The age of the power bank also has a significant impact on how long it lasts. As the batteries inside of the device age, they become less effective.

How to Store a Power Bank Top

Power banks should always be stored in a cool location that isn’t exposed to direct sunlight, such as a desk drawer. According to Battery University, batteries achieve optimum service life if used at 68 degrees Fahrenheit, or slightly below that temperature.

If you store your power bank in direct sunlight or a warm environment like the glove box in your car, it won’t last as long. It’s also best to store your power bank in a pouch or case when not in use. This helps protect the charging ports so they do not accumulate dust or debris!

miglior, power, bank, guida

Should You Buy a Power Bank? Top

If you’re always on the go or find yourself with a low battery, you should buy a power bank! They come in handy during vacations, trade shows, plane rides, or any time you are using your phone away from an outlet. The type of power bank you’ll need depends on your lifestyle and how many devices you need to charge.

There’s no reason to not invest in a power bank. They’re like an extra insurance policy for your phone’s battery! Having one with you just in case is always a good idea.

The Bottom Line

Power banks make our lives a bit easier by ensuring we never run out of juice. By using them properly, you’re not only protecting the power bank, but you’re also getting the most out of your investment! A properly cared-for power bank will get you through those long meetings and plane rides. Just think of all the adventures you’ll go on while still having peace of mind!

Discharging at High and Low Temperatures. (n.d.). Retrieved March 25, 2020, from https://batteryuniversity.com/index.php/learn/article/discharging_at_high_and_low_temperatures

Summerson, C. (2017, December 4). Is Wireless Charging Slower Than Wired Charging? Retrieved March 27, 2020, from https://www.howtogeek.com/326094/is-wireless-charging-slower-than-wired-charging/

Quality Logo Products

are experts on all things printed and promotional. Let our team of awesome, incredibly good looking, and fun promo nerds help you select awesome promotional swag today!

The best power banks 2022

Choosing a power bank can be a minefield. There are cheap ones, pricey ones, and sometimes you’re paying simply for a name – but there’s a lot more to finding the perfect portable charger than looking at price alone.

Some other things you might consider include speed, both in charging your connected device and recharging the bank when it empties. Capacity is important, too: it needs to be high enough to get your through the day with juice to spare – even share – without weighing down your or bag.

Ports and connections matter, too. What are you charging? A phone, a laptop, a watch? The number and range of ports is important, and if you want to avoid carrying multiple cables then you could look for a version with built-in cables or wireless charging.

While we care about design, it’s actually much lower on our priority list than the things we mention above – unless, of course, we have need for a particularly rugged model or something that supports solar charging because we’re going to be away from mains power for an extended period. That’s not to say we won’t appreciate added extras such as an LCD screen and waterproofing – don’t you want the coolest and most convenient power bank you can get for your money?

These days, it’s even possible to rent power banks as and when you need them (check out ChargedUp). Mind blown. To ensure you get the very best power bank for your needs, whatever that looks like, read on for more detailed buying advice below our chart.

Best power bank reviews

Zendure SuperMini X3 – Best 10000mAh Power Bank

The Zendure SuperMini X3 certainly isn’t the cheapest 10000mAh power bank around, but it makes up for that in specs.

The headline is the 45W USB-C PD charging – for both input and output. That means you can re-charge the power bank itself in just an hour or so, but also that this is fast enough to meet the max charging speeds on most Apple and Samsung phones, and can even keep many laptops running.

The same port also supports the PPS standard at up to 33W speeds.

There are also two USB-A ports, one at 18W and another at 15W, and you can use all three ports simultaneously with 15W speeds from each.

Throw in the small LCD display to report battery life and the light and compact design (in a range of four colours, no less) and it’s easy to see why you might want to spend a little extra for the SuperMini X3.

Charmast 10,400mAh Power Bank – Best Value Power Bank with LCD

There was a time when power banks with LCD displays were rather expensive, but have now come down as the screens filter through to even affordable models like this.

The power bank also has three outputs, which will come in handy if you have multiple devices to charge. There are two full-size USBs, plus a USB-C PD port that can act as both input and output, and all three support 18W Quick Charge – although only one at a time.

On the side is an additional Quick Charge 2.0-compatible Micro-USB, which can also be used for charging the bank. It will charge in about 3.5 hours with a Quick Charge/PD adapter, but about 5.5 hours with a standard 10W charger.

The downside of the design is that it’s a bit bigger than many of the super-slim, similar-capacity models on the market. This Charmast is roughly the same width as a phone, but a little shorter and a fair bit chunkier. It weighs in at 228g, which you may decide is better suited to a bag than your

Charmast supplies a soft mesh carry case and a short USB-A to USB-C cable in the box, a nice touch.

Zendure SuperMini Go

  • Interesting camera-inspired design
  • Supports 15W wireless charging
  • Strong device support
  • Available only via IndieGoGo (for now)
  • LCD is a little dim and can be difficult to read

The Zendure SuperMini Go is something a little different: a power bank that tries very hard not to look like one.

Zendure’s design is inspired by classic cameras, which is if nothing else a fun way to incorporate the large ring required for wireless charging – which here sits right where a camera lens would be. Instead of a viewfinder, there’s a rear LCD display to show battery percentage – though be warned that this is quite dim and hard to read.

It’s available in silver and black finishes, along with our more out there ‘Sunset Cyan’ gradient.

The SuperMini Go isn’t all about looks though, and it has some solid specs to match. The total capacity is 10,000mAh, and in addition to 15W wireless charging (with a magnet to keep phones steady) there’s 20W USB-C charging and 22.5W USB-A charging.

Compatibility is impressive too – not only will this work with both iOS and Android devices, but the ‘X-Charge’ mode is capable of topping up lower power devices like wearables and headphones, which not all power banks support.

The SuperMini Go is available now for backers on IndieGoGo with discounted launch pricing from 44 (down from an official price of 69), but with Zendure’s track record it’s very likely this will be in stores including Amazon before long.

JIGA 30,000mAh Power Bank – Most Versatile Power Bank

JIGA is a new name to us in terms of power bank tech, but its 30,000mAh power bank is interesting for a number of reasons – and not least the huge capacity, which will be some comfort on trips away from mains power.

While it’s something of a throwback to power banks from a couple of years back, with its built-in LED flash (certainly useful for camping trips) and durable but plasticky design, it also takes us back to the days where you didn’t have to sacrifice ports for portability.

It’s surprisingly small for such a high-capacity bank, but it’s more bag- rather than.friendly.

The JIGA has USB-C, Micro-USB and Lightning inputs, allowing you to fill its battery using whatever cable you have to hand. It’s a shame that the USB-C port doesn’t also work as an output, but there are three full-size USB-A outputs, each rated at 10.5W.

This isn’t the Power Delivery speeds we’re becoming increasingly familiar with today, but it’s plenty fast for charging a phone (or multiple phones).

If all you need is a healthy stream of power to keep topped up a number of mobile devices, this JIGA power bank will be a very handy device to have around.

Anker PowerCore Essential 20,000 PD – Best 20,000mAh Power Bank

Hailing from Anker, a respected brand in the power bank market, this 20,000mAh portable charger represents very good value at this capacity.

The 345.5G Essential is a black plastic brick, though relatively compact for the amount of power it can hold. It has a textured top surface that improves grip in the hand, as well as the overall appearance.

We’re pleased to find support for Power Delivery, but do note that it’s only up to 18W, and therefore not likely to be sufficient to charge a USB-C laptop. Still, for quick-charging a phone or tablet, this is a useful device.

A full-size USB output that uses Anker’s PowerIQ smarter charging algorithm is joined by a USB-C port that is both input and output. On top is a power button with four integrated LEDs that reveal remaining capacity, and you can use this to enter a trickle-charging mode suitable for smartwatches and earbuds.

A USB-C to USB-C cable and soft mesh carry case are provided in the box, which is a nice touch.

Anker PowerCore III 10K Wireless – Best Wireless Power Bank

The Anker PowerCore III 10K Wireless is a Qi wireless charger with a special feature: you can use it as a portable power bank, too, which can be super handy.

You can use it at home or work plugged in, and carry it around with you for wired or wireless charging when you are away from a power socket. Because it’s wireless, there’s no need to carry a cable around with you.

As the name suggests, the PowerCore III 10K has a decent sized 10,000mAh battery, which should offer at least three charges from the power bank before it needs recharging itself.

The wireless charger is rated at 10W. Place your device on the centre of the circle. We didn’t find the placement too sensitive, as some wireless chargers can be. It’s not auto-start, though – as a power bank it requires you to push the button first.

You can also charge from the two USB-A ports at one end – at a total of 18W, so charging two or three (one wireless, two wired) devices will split that power output.

Anker PowerCore Magnetic 5K – Best MagSafe Power Bank

This portable wireless charger is one of the best accessories you can get for your iPhone.

In essence, it’s a 5,000mAh palm-sized power bank that will charge your compatible iPhone simply by snapping it onto the back with MagSafe.

It works through some cases, charges over USB-C, comes in a range of colours and, even if you don’t have MagSafe, can be used to charge almost anything via cable.

A handy set of LEDs indicates how much charge the PowerCore has remaining.

Moshi IonGo 5K Duo – Best Design

It’s expensive, but you’ll pay out for the IonGo 5K Duo from Moshi if style is as important to you as is functionality.

Almost identical in design to the IonGo 5K before it, but here with both USB-C and Lightning cables built-in (hence the name Duo), the Moshi is an undeniably cool-looking power bank that comes tucked away inside a vegan-friendly soft leather case with a magnetic clasp and an anodised aluminium faceplate.

The additional cable means it’s now suited to Android as well as iPhone users, although as before this is Made For iPhone-certified.

This is a truly premium device with a colossal 10-year warranty going a long way to account for its higher asking price. It’s also possibly the dinkiest 5,000mAh power bank we’ve seen, suggesting there are some serious high-tech components inside.

At this capacity, expect a full charge for any Android phone, and potentially two for iPhone. Moshi claims the bank will also retain that power for up to 27 months when left unused.

Charging is up to 15W over USB-C and 12W over Lightning. Use Lightning and USB-C together and you’ll see slightly slower charging speeds, with a max total output of 3.4A (17W).

You can also use the USB-C cable for recharging the bank, again up to 15W. Better still, the Moshi supports passthrough charging, allowing you to charge both it and a connected device at once, but given that there’s no separate input here that’s going to work only with iPhone.

The Duo is currently out of stock at Amazon, but you can still pick up the iPhone model.

Chargeasap Flash Pro / Flash Pro Plus – Fastest Charging Power Bank

  • Unbeatable recharging speed
  • High-capacity (25,000mAh)
  • Range of outputs
  • 5-year lifespan
  • Expensive
  • Bulky and heavy
  • Attracts fingerprints
  • No charger or cable supplied

These graphene-composite power banks are able to charge cooler than ordinary lithium-polymer batteries, and thus can do significantly faster: you’ll get to 80% of these 25,000mAh batteries in just 45 minutes.

In addition to this there is a healthy smattering of ports, with three USB-Cs running at 100W, 60W and 20W, a 50W USB-A that supports Quick Charge 3.0 and SVOOC, plus wireless charging. You get a 15W MagSafe pad and a 5W Apple Watch charger in the Flash Pro Plus, and a 15W Qi charger in the Flash Pro.

Down sides include an expensive price tag, and a bulky, heavy design, but for sheer performance and functionality the Chargeasap banks are among the most capable we’ve ever tested.

FAQ

What capacity power bank do I need?

Don’t fall into the trap of thinking a 3,000mAh power bank will give your 3,000mAh battery smartphone a full charge, and that a 9,000mAh power bank will charge it three times. No portable charger runs at 100% efficiency. In truth, most average between 60- and 70%, with the best-performing models able to reach 80- or 90%. Wireless charging models may be less efficient still.

To work out what capacity bank you need, first check the spec of the device you want to charge to find out its battery capacity, then decide how many times you want to be able to charge it. For a rough estimate, calculate Connected device battery capacity x Number of recharges x 1.6 = Minimum power bank capacity you should look to buy.

As a rule of thumb, a 5,000mAh bank is a single-charge device, 10,000mAh hits the sweet spot between capacity and portability, and you want to look for closer to 20,000mAh for a laptop. We’ve got some of those high-capacity power banks here – just don’t try to stuff any of them in your !

How long does it take to recharge a power bank?

The time required to recharge a power bank will depend on its capacity, what you are using to recharge its battery and whether or not it’s empty.

For the fastest charging you should look to the new breed of power banks that support graphene technology and charge over a DC input (such as the Chargeasap Flash Pro – a 25,000mAh bank that can get to 80% in 45 mins and 100% in 70 mins), but these tend to be pricey.

For mainstream power banks, the fastest you’ll find is a USB-C inout/output that supports Power Delivery. This standard now goes up to a maximum of 240W, but in portable chargers you should expect to find an 18W port. Using such a port, the average 10,000mAh power bank might recharge in 2-3 hours from empty.

The cheapest models still tend to charge over Micro-USB, usually at around 10-12W. Avoid 5W power banks like the plague unless they are very low in capacity or you’re not in a rush.

What is passthrough charging?

Passthrough charging allows you to simultaneously charge devices connected to a power bank and the power bank itself. It’s a very handy solution if you are short on mains power outlets and need to get multiple devices charged up overnight, for example. However, not all power banks support it, so be sure to check the spec of your portable charger before you buy.

How do I know how much power is left in my power bank?

Assuming you know how much capacity it had when full, you can work out how much power remains either through a series of LEDs on the casing (usually activated by plugging in a device to charge or pressing a button on the side), or via the LCD if your power bank supports one. LCDs are preferrable, because they give a more accurate readout, particularly when it comes to higher-capacity power banks.

What are GaN power banks?

GaN is short for gallium nitride. It requires fewer components than traditional silicone chargers, which means power banks that use the technology can be less bulky and more efficient. If portability is your primary concern, then as well as considering the power bank’s capacity you should also look for one that uses GaN.

What charging speed should I look for in a power bank?

The standard your phone uses to achieve its top charging speeds is important here. Some have proprietary technologies that work only with accessories manufactured and sold by that company. Some offer fast charging through Quick Charge or Power Delivery. Some support neither Quick Charge nor Power Delivery, but do support protocols such as PPS (Programmable Power Supply) or SCP (Super Charge Protocol). Make sure the portable charger you buy matches the fast charging standard supported by your phone.

The term Power Delivery does not in itself denote a performance rating. It could be capable of delivering anything between 18W and 240W. This is particularly important if you’re looking to charge a USB-C laptop – anything under 30W won’t cut it, many laptops will refuse to play ball below 45W or even 60W, and some larger laptops might require 90W. You will need to check the spec of your laptop to know what speed it requires.

At the other end of the scale, if you need to charge a low-power device such as a smartwatch or a pair of wireless earbuds, look out for a power bank that is certified for low-power devices. Many of those that are not will simply cut out when you try to charge these devices, because they aren’t able to detect a significant drain on the battery.

Power bank manufacturers rarely provide the speed of their outputs in watts. Instead you’ll see a rating in amps, which you multiply by the voltage rating (usually five) to get the rating in watts. So 2A x 5V = 10W.

What is Power Delivery?

USB-C and USB PD are often confused, but the important thing to remember is that USB-C is a reversible connection type, while USB PD is a power delivery specification, overseen by the USB Implementers Forum (USB-IF) and often expressed simply as ‘PD’. With version 3.1 of the specification, Power Delivery is able to carry up to 240W of power plus data over USB-C (previously limited to 100W), but devices that support Power Delivery can range from 18W right up to 240W.

What is Quick Charge?

Quick Charge is a Qualcomm fast-charging protocol that runs on the Snapdragon processors we see inside many smartphones, hence it has become commonplace in the mobile market.

The latest version is Quick Charge 5, which operates at up to 100W and supports USB PD PPS. However, while they are often seen together, Quick Charge and Power Delivery are not the same thing.

Quick Charge 5 is a massive jump up from Quick Charge 4/4, more efficient and able to run cooler and safer, and Qualcomm says it can get a device to 50% in just 5 mins. It is backwards-compatible with earlier versions of the protocol, including 18W Quick Charge 2/3, which are still very common in power banks.

Which outputs should I look for in a power bank?

The type and number of outputs you will need on a power bank depends entirely on what device or devices you want to charge. Pretty much all power banks have a full-size USB output that you can use to plug in your own cable, but it’s not always going to be the fastest way to deliver a charge to your device. You’ll also find USB-C and Lightning outputs, magnetic wireless charging pads and AC outlets if you shop around. Some power banks even have built-in cables to stop you needing to carry around your own, though you will still need one handy to recharge the power bank itself.

Why is the maximum output of a power bank important?

Some power banks have multiple outputs for charging your connected devices, but few power banks are able to simultaneously support all of them at the top advertised speed. Watch out for those that have a lower maximum output than the sum of all ports together. Also be wary of those that have multiple outputs but a very low capacity – these aren’t really designed for plugging in multiple devices, only to be versatile.

What happens when my power bank is more powerful than my connected device?

There is no need to worry about plugging devices into ports that are capable of delivering more power than the device is able to accept, since USB devices will draw only the power they need. Many power banks include technology that is able to intelligently dole out this power among ports more appropriately, depending on what devices you are attempting to charge (often known as Power IQ or similar).

Can I take a power bank on a plane?

Yes, but it must be in your hand luggage, and if it is higher in capacity than 27,000mAh (100Wh) you will need to check with the airline before flying. Make sure you take it out your bag as you pass through security. If a power bank is damaged then it will not be allowed on the plane as it could become a safety hazard. You should also ensure the specifications are clearly printed on the side of its case, as is the norm.

We’ve put together a range of articles to help you choose the best charging tech for the mobile devices you carry everywhere. You’ll also like:

  • For charging away from home:Power banks for laptops | Travel adaptors
  • Best Wall Desktop Chargers:For phones tablets | For laptops
  • For convenience:Best wireless chargers
  • Best charging cables:Micro-USB | USB-C | Lightning

Leave a Comment